Grafica

Il gradiente di colore: come scegliere le tonalità giuste

Gradiente di colore - Come scegliere le tonalità giuste di colori

Il recente avvento del Flat ha rivoluzionato il mondo del design. La diffusione dei dispositivi mobili ha reso questa misura quasi indispensabile, poiché era necessario ridurre il peso di pagine web ed interfacce. Il prezzo da pagare è stato la netta riduzione della varietà di colori e dettagli utilizzati. Ma per quanto il flat ci sia caro, non è possibile fare tutto ricorrendo soltanto a toni piatti: per questo ci viene in aiuto la tecnica del gradiente di colore.

Cos’è un gradiente di colore

Gradiente di colore naturale
Ecco come la natura può ispirare un gradiente tutto naturale e dai colori pastello.

Un gradiente di colore è una successione di tonalità simili, che consente di passare da un colore all’altro in modo progressivo. Questo passaggio crea effetti unici, e rende possibili delle colorazioni realistiche e naturali in un progetto grafico. È infatti dalla natura che si prende spunto: quante splendide sfumature ci sono in un’alba, un tramonto o un qualsiasi paesaggio? Impossibile contarle.

L’utilizzo di queste sfumature è ricominciato attorno al 2015, e da occasionale è poi divenuto frequente e più incisivo. Oggi i gradienti vengono adoperati soprattutto nelle loro tonalità più brillanti e sature; certo non vengono disdegnati altri gradienti più neutri e con saturazione minore, sopratutto per creare un senso di profondità sullo sfondo. Saper padroneggiare i gradienti può sbloccare mille idee.

Come creare un corretto gradiente di colore

Gradiente di colore - Esempi di tonalità vicine e lontane sulla ruotaNaturalmente, le tonalità per il gradiente di colore non vanno scelte a caso: la libertà di scelta esiste (altrimenti avremmo gradienti tutti uguali!), ma sempre seguendo la logica. Per aiutarci prendiamo in considerazione la ruota dei colori. Se l’intenzione è di usare tonalità vicine, il passaggio risulterà uniforme e naturale; ma con colori quasi opposti o complementari, la sfumatura non avrà un aspetto gradevole perché nel mezzo si creerà una tonalità neutra, che disturba il passaggio.

Gradiente di colore corretto tra tonalità lontaneAllora è impossibile un gradiente tra colori diversi? No, perché c’è una soluzione! Possiamo aggiungere un ulteriore colore al centro del passaggio. Questo terzo colore dovrà trovarsi a metà strada, nel percorso della ruota, tra i due principali che avevamo scelto. Il colore aggiuntivo renderà il passaggio più leggero, rimuovendo il problema del tono neutro e donando armonia a tutto il gradiente. Per dimostrarlo, nell’esempio abbiamo usato i colori di Instagram!

Gradienti in trasparenza e con molti colori

Gradiente di colore trasparenteSi possono creare gradienti di colore ancora differenti, facendoli sfumare in una trasparenza: in questo caso bisogna utilizzare lo stesso colore su entrambi i lati, perché colori diversi darebbero un risultato privo di equilibrio. Per ottenere l’effetto in trasparenza, serve ridurre fino allo 0% l’opacità di uno dei due punti alle estremità. Si inserisce poi un puntatore al centro, come colore di passaggio, impostandone l’opacità al 50%.

I gradienti aprono a idee molto diverse e fantasiose, come quelle che usano più di tre colori al proprio interno. In tali occasioni vi sarà maggiore libertà e controllo sulle sfumature, ma anche un maggior rischio di creare un gradiente poco armonico. Per imparare a padroneggiare questa tecnica, consigliamo di osservare paesaggi naturali con cieli e fiori: in fondo è dalla natura che provengono tutte le sfumature, e non c’è nulla di meglio che prendere spunto da essa.

Speriamo che i consigli siano stati utili! Se cercate articoli come questo per il vostro Blog, oppure se vi serve un servizio di Grafica (come biglietti da visita, volantini e brochure), potete contattarci tramite l’apposito form o dalla nostra pagina Facebook!