Copywriting SEO (Ottimizzazione per motori di ricerca) Web Marketing

Su Google uno Snippet più lungo: 270 caratteri in SERP (e su Yoast SEO)

Su Google uno Snippet più lungo 270 caratteri in SERP (e su Yoast SEO), tutte le conseguenze

In questo dicembre 2017 Google ha rilasciato un aggiornamento dal grande impatto su siti e Blog. Lo Snippet di Google – che visualizza il contenuto del tag Meta Description – diventa sensibilmente più lungo: dai 130 caratteri ospitati finora (circa 2 righe) si arriverà fino a 270 caratteri, cioè quattro righe, spazi esclusi.

Premessa: l’importanza dello Snippet

Lo Snippet riveste una fondamentale importanza nei motori di ricerca. Non influenza direttamente la SEO, perché Google non ne tiene quasi conto nella scelta dei risultati; nonostante ciò, la sua azione è decisiva sul cosiddetto CTR (Click-through rate). Questo valore indica la percentuale di click ricevuti, sul totale delle visualizzazioni nel motore di ricerca.

Lo Snippet è una breve anteprima della pagina web, che viene visualizzata nella ricerca sotto a titolo e URL. In quanto tale, è un elemento primario per attirare l’utente. Egli, dopo aver digitato la sua chiave di ricerca, vedrà molti siti e non solo il vostro. Ed anche se siete ben piazzati nella pagina SERP, rischia di non servire a nulla se lui preferirà visitare qualcun altro. Dovrete convincerlo a cliccare proprio sul vostro link: uno Snippet chiaro, attraente e ben scritto è l’arma giusta.

Le conseguenze dello Snippet più lungo

Questa breve introduzione a Snippet e CTR serve a spiegare l’impatto del cambiamento in corso. La prima cosa che salta all’occhio è la possibilità, semplicemente, di scrivere di più: dare all’utente un’anteprima più succosa della pagina. In linea di massima si possono inserire più elementi, più spunti, più indizi sul contenuto: un’opportunità importante per articoli lunghi e ricchi di contenuto, che hanno tanto da offrire. E che in passato – con uno Snippet breve – rischiavano di non mostrare le proprie potenzialità su Google.

Lo Snippet su Google diventa più lungo: differenza tra la Meta Description prima (130 caratteri) e dopo (270 caratteri).
Lo Snippet su Google diventa più lungo: differenza tra la Meta Description prima (130 caratteri) e dopo (270 caratteri).

Uno Snippet lungo è anche terreno di conquista. Chi si adeguerà subito alla nuova chance potrà conquistare più spazio visivo nei risultati: 4 righe contro 2, insomma, si vedono di più. Attenzione alle conseguenze, visto che in molti potrebbero correre ad allungare gli Snippet, costringendo tutti gli altri. Anche chi non vorrebbe: ci sono articoli brevi, in cui un’anteprima estesa può dire già tutto (e creare delusione in fase di lettura). Articoli in cui la risposta è semplice, e lo Snippet più lungo può già dirla evitando di far cliccare. O altri in cui è più importante incuriosire che dare molti spunti. Resta compito del Web Copywriter decidere cosa è giusto, cosa pesa di più.

Snippet più lungo anche su Yoast SEO

Anche il plugin Yoast – tra i free più utilizzati per la SEO su WordPress – ha aggiornato i propri sistemi. Il campo della Meta Description di Yoast arriva ora fino a circa 270 caratteri, sempre spazi esclusi. Si adatta anche il famoso semaforo: arancione se vengono inseriti meno di 120 caratteri, verde dai 120 ai 270. L’adeguamento mostra anche che inserire uno Snippet “vecchio stile”, cioè ancora da 120 o 130, non è un anno. Risulta ancora come semaforo verde e può ancora essere un’opportunità, in certi casi.

Se vorrete sfruttare il nuovo Snippet più lungo, fatelo al meglio. Se non impostate appositamente una Meta Description, Google prenderà parti di testo e le inserirà con una lunghezza di suo piacimento. Sono già presenti risultati che mostrano 4 righe, ma con frasi spezzettate prese dal contenuto: questo potrebbe confondere l’utente e portarlo altrove. Inserite invece una Meta Description personalizzata, che faccia al caso vostro e della vostra strategia; lo strumento più semplice per farlo è appunto Yoast.

Conclusioni: Snippet più lungo o no?

Meglio conquistare più spazio nella SERP, oppure dire meno cose ma più sibilline e attraenti? Un primo consiglio è sicuramente di sfruttare la novità dello Snippet più lungo, visti gli indubbi vantaggi in termini visivi. Si sa che il mondo del Web e della SEO corre molto veloce, e lasciare terreno ai concorrenti rischia di essere un errore da pagar caro. Soprattutto nelle pagine ben piazzate su Google, rafforzate la vostra posizione e conquistate spazio.

Ma fatelo inserendo sempre informazioni utili. Non si può allungare lo Snippet tanto per fare, tanto per prendere centimetri. Una riga di testo messa male può avere l’effetto opposto, quindi meglio attenersi all’importanza del contenuto e ragionare in ottica utente. E come detto prima, ci sono anche casi particolari in cui breve è meglio. Per non anticipare troppo o perché qualcuno preferisce un’anteprima che va al sodo. Magari hanno proprio voglia di leggere la versione intera!

La risposta allo Snippet più lungo è quindi un Sì in generale, ma con piccole riserve: attenzione a contenuti più brevi e risposte immediate, e ricordate di non scrivere cose inutili, messe solo per riempire maggiore spazio.

Hai bisogno di un Web Copywriter che curi i tuoi articoli e tutti i loro Snippet nel migliore dei modi? Puoi contattare i freelance di Shiny Comunicazione: scrivici dal nostro form di contatto o dalla nostra pagina Facebook!