Web Design

Lo Split Screen: la tendenza Web Design del 2017

Split Screen - La tendenza Web Design del 2017

Tra le maggiori tendenze del 2017 nel campo del Web Design si è distinta una particolare tipologia di layout: lo Split Screen. Questa progettazione grafica del sito prevede che la pagina sia suddivisa in due parti, in verticale. Al loro interno si dispongono tutti gli elementi (immagini, video, testo, link) in un modo decisamente nuovo.

La struttura dello Split Screen

Nel layout di un sito in Split Screen, la pagina web (spesso solo la home) è divisa in senso verticale in due parti. Generalmente le due parti risultano simmetriche, cioè di dimensioni uguali, e con elementi corrispondenti tra destra e sinistra. Ma si tratta solo di un punto di partenza, da cui modellare una schermata ancor più originale; lo Split Screen, infatti, si rivela versatile ed innovativo.

Esempio base di web design Split Screen

Si possono creare due parti asimmetriche, con dimensioni diverse, in cui uno dei due lati sia prevalente rispetto all’altro. Se i contenuti del sito lo permettono (o magari lo richiedono!) la schermata può essere divisa in più di due parti, creando delle sezioni adiacenti molto intuitive. E nei casi più sperimentali in si può operare una divisione della pagina non perfettamente verticale, ma obliqua: un’operazione rischiosa ma che, se fatta bene, è capace di dare grande dinamismo ed originalità.

Lo scopo dello Split Screen

Esempio wireframe di Split Screen web design - Confronto
Split Screen con due contenuti paralleli.

Lo Split Screen parte dal desiderio di comunicare più di un messaggio, in modo immediato, nella stessa schermata. Poiché gli elementi sono affiancati, è adatto per mettere a confronto due (o più) contenuti che hanno la stessa importanza. In tal modo l’utente si orienta molto più facilmente, scartando l’informazione che non gli interessa e scegliendo subito quella che stava cercando.

Esempio wireframe di Split Screen web design - Testo e immagine
Split Screen con un testo ad accompagnare un’immagine.

Questo design sa anche evidenziare la dualità tra due elementi, dando loro maggiore enfasi. Un caso tipico è l’inserimento di un’immagine su un lato, accompagnata da un testo sull’altro lato. La dualità crea una forte connessione tra i due elementi, che comunicano in modo univoco l’identità del brand. Ma non si limita alla dualità: può anche rivelarsi un modo per rendere più intenso un messaggio di testo, rafforzandolo con la presenza di un elemento visivo.

Consigli per realizzare uno Split Screen

È vero, questo layout prevede la divisione dello schermo in due parti; ma la struttura iniziale si può modellare in modi molto originali. Ad esempio, gli elementi che si trovano nelle due zone non devono necessariamente essere distaccati! Per rendere il design ancor più dinamico è anche possibile inserire elementi sovrapposti tra i due lati, ad esempio un titolo, un pulsante o un logo (come mostrato qui di seguito).

Split screen web design con elemento al centro
Ottimo esempio di Split Screen con un elemento centrale, sovrapposto tra lato sinistro e destro.

Per rendere al meglio lo Split Screen consigliamo di usare colori forti: mettono meglio in evidenza la divisione dei contenuti e dello schermo, e danno all’utente la consapevolezza del layout. Ricordiamo inoltre di applicare i principi dello spazio bianco, per mantenere un aspetto leggero ed armonico; la cosa peggiore sarebbe riempire troppo le due parti, dando l’impressione di un caos doppio.

Esempi di siti in Split Screen

Vogliamo inoltre fornirvi degli ottimi esempi, che ne dimostrano anche la versatilità.

Speriamo che le nostre informazioni vi abbiano chiarito le idee e, magari, dato uno spunto per un layout innovativo. Se avete bisogno di un Sito Web (anche in Split Screen!), potete contattare i freelance di Shiny Comunicazione: scriveteci dal nostro form di contatto o dalla pagina Facebook!